8 consigli per contrastare il reflusso gastro-esofageo

Il reflusso gastroesofageo è una delle patologie gastrointestinali più diffuse nel mondo e pensate che in Italia ne soffre in media 1 su 3. Non c’è affatto da stupirsi se i farmaci antiacidi e gastroprotettivi siano in cima agli acquisti farmaceutici nei paesi industrializzati. Il tutto è caratterizzato dall’esposizione continua della parete esofagea agli acidi gastrici e alla base dell'insorgenza o dell'aggravio di tale disturbo possono contribuire sovrappeso, obesità, abitudini alimentari errate, come continuare a mangiare a stomaco pieno, o cause esogene tra cui: - Fumo di sigaretta; - Stress cronico, l'effetto del cortisolo sul sistema nervoso gastrico non permette una digestione ottim

Frutta e verdura arancione contro il tumore ai polmoni

Il tumore ai polmoni è uno di quelli con maggiore tasso di mortalità soprattutto nelle realtà occidentali e il fumo di sigaretta rappresenta il più grande fattore di rischio associato. Addirittura secondo l’American Lung Association, gli uomini e le donne che fumano hanno rispettivamente il 23% e il 13% del rischio in più di sviluppare questo tipo di tumore rispetto a coloro che non fumano. Nel tabacco sono presenti più di 7000 composti, alcuni dei quali hanno una provata azione cancerogena e sono in grado di danneggiare l’epitelio polmonare dopo essere stati inalati. Per quanto riguarda la nicotina, gli studi non hanno dimostrato una correlazione diretta con l’insorgenza del tumore ai polm

Peperoncino e capsaicina: ecco quando il piccante può far bene alla salute

Oltre ad appartenere alla cultura e alla tradizione di molte realtà meridionali, il peperoncino possiede importanti proprietà nutrizionali, la maggior parte delle quali è associata alla presenza di capsaicina. Numerosi studi presenti in letteratura scientifica hanno evidenziato come questo principio attivo sia in grado di espletare diverse attività benefiche: Funge da buon antinfiammatorio e antidolorifico: in particolare è stato visto come la capsaicina sia in grado di inibire la sostanza P, un neuro peptide associato agli stati infiammatori. Possiede un effetto termogenico: ciò significa che vengono consumate calorie per metabolizzare la capsaicina. Offre protezione cardiovascolare: la cap

Fai bene a mangiare la neve?

Sono senza dubbio i giorni più freddi dell’anno e le nevicate nel nostro Paese si fanno sentire da Sud a Nord. Sono in moltissimi coloro che in queste occasioni non aspettano altro che prendere un bel bicchiere, riempirlo di neve e aggiungervi dello sciroppo alla frutta, del miele, del caffè o addirittura del cioccolato, per poi consumarlo il prima possibile. Ma è effettivamente sicuro mangiare la neve? Tutto non è poi così scontato…e la risposta in effetti è: dipende! I fiocchi di neve si formano a livello dell’atmosfera nel momento in cui il vapore acqueo condensa e origina i tipici cristalli di ghiaccio anche intorno a particelle di polline o di polvere presenti nell’aria. Ma il momento

Diverticolite: brutte notizie per gli amanti della carne rossa

La diverticolite rappresenta l’infiammazione dei diverticoli a livello del colon, è una condizione abbastanza diffusa e presenta un tasso d’incidenza in aumento negli ultimi anni, anche fra i giovani. Queste sacche a livello intestinale, se non trattate correttamente, possono infettarsi facilmente, infiammarsi e causare sintomi come nausea, febbre, costipazione, diarrea, crampi addominali. La diverticolite è inoltre associata a complicazioni a lungo termine come perforazione dell’epitelio intestinale e fistole. Tra i fattori di rischio conosciuti sono presenti obesità, fumo, sedentarietà, un uso regolare di farmaci antinfiammatori non steroidei e, dal punto di vista nutrizionale, un’alimenta

Gli effetti del kiwi sul Sistema Immunitario

È ormai ben risaputo come il deficit di nutrienti come vitamine A,C,E, B6 e B12, acido folico e minerali come zinco, rame, ferro e selenio sia associato ad un indebolimento generale del sistema immunitario e ad un'aumentata sensibilità nei confronti di infezioni e patologie croniche. In mancanza di un'alimentazione adeguata ed equilibrata, molti studi hanno mostrato come, nella maggior parte dei casi, una supplementazione esterna sia molto utile nel ripristinare la funzionalità e del sistema immunitario colmando il 'gap' lasciato da questi nutrienti deficitari, ma ancora non è abbastanza chiaro se un'integrazione ulteriore riesca comunque a rafforzare il sistema immunitario in soggetti con u

Le bevande "light" e "zero-calorie" possono essere dannose come quelle convenzio

Il consumo di zucchero negli ultimi anni è aumentato vertiginosamente, soprattutto nelle realtà occidentali come la nostra, e con esso anche i tassi sempre crescenti di obesità e patologie croniche come cardiopatie, diabete di tipo 2 e cancro. Ricordo che per zucchero non si intende solamente quello in polvere convenzionale, ma in genere ci si riferisce a tutto quello aggiunto (mascherato con un’infinità di nomi diversi) nel 75% degli alimenti processati in vendita in tutti i supermercati. Tra tutti questi alimenti, sicuramente le bevande zuccherate, come succhi di frutta, energy drink, bevande dolci gassate ecc., sono quelle che contribuiscono maggiormente all’introito di zuccheri aggiunti

Questione di metabolismo: tra realtà e falso mito

Tra i tanti fattori chiamati in causa nell’ambito di una mancata perdita di peso o di un aumento progressivo dello stesso sicuramente è presente il famosissimo metabolismo rallentato. Quanti di voi avranno sentito parlare di dimagrimento fallito a causa di un metabolismo troppo lento…ma cosa c’è di vero scientificamente in tutto ciò? Mettiamo un po’ di ordine, il metabolismo di per sé rappresenta quel complesso di reazioni e di processi biochimici che avvengono nell’organismo al fine di estrarre e trasformare l’energia introdotta con gli alimenti per garantire la sopravvivenza e il corretto funzionamento dell’organismo stesso. Il tutto si basa sul bilancio energetico, ovvero quell’equilibri

Daniele Basta Nutrizionista Cosenza

Seguimi su Facebook

  • Facebook Social Icon

SCRIVIMI

IMPORTANTE

Questo blog nasce con l'obiettivo di divulgare l'informazione  scientifica sul mondo dell'alimentazione. Scrivo questi articoli nel mio tempo libero per passione, sempre dopo uno studio minuzioso e un'attenta revisione della letteratura scientifica, ragion per cui è necessario citarne la fonte se dovessero essere riportati su altri siti o su altri blog. 

REGISTRATI GRATIS

Testimonianze

TAG

Archivio

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it