Sindrome dell'ovaio policistico: attenzione alla cottura dei cibi

La sindrome dell’ovaio policistico è un disordine endocrino caratterizzato da livelli eccessivi di androgeni in circolo, scarsa o nulla ovulazione, che colpisce circa il 25% delle donne in età fertile; rappresenta una delle più comuni cause di infertilità, disfunzioni ovariche e irsutismo tra la popolazione femminile. Nonostante ancora non siano molto chiari i meccanismi fisiopatologici, come dimostrano evidenze scientifiche fattori genetici e ambientali ricoprono un ruolo rilevante nelle manifestazioni cliniche tipiche di questa condizione, tra cui anche la disfunzione ovulatoria. In letteratura scientifica è emerso il ruolo che può avere una scorretta alimentazione nel peggiorare i sintomi

I 5 cibi peggiori da mangiare in una prima colazione

La prima colazione può risultare un pasto importante, nella maggior parte dei casi, nel modulare l'introito calorico dell'intera giornata e nel migliorare le funzioni cognitive della mattinata, ma purtroppo molto spesso, sia per pigrizia, che per cattive abitudini la si salta completamente oppure, in modo peggiore, si opta per scelte nutrizionali non propriamente adeguate. Non chiedetemi quale fra le due opzioni sia la migliore, ma sicuramente sono due abitudini errate che, a lungo andare, potrebbero far propendere l’ago della bilancia nel verso sbagliato. Spesso effettuando scelte alimentari errate sin dalle prime ore del mattino, si tende a introdurre nell’organismo più calorie rispetto a

Tè verde, la bevanda anti-invecchiamento: qualche consiglio per consumarlo al meglio

Sicuramente avrete sentito parlare delle proprietà benefiche associate al consumo di tè, specie di tè verde. Questa bevanda ricavata dall’estratto di foglie della pianta Camellia sinesis, presenta all’interno importanti quantità di catechine, potenti polifenoli dalla provata azione antiossidante. Dai risultati di vari studi epidemiologici, condotti su diverse popolazioni, è emerso come il consumo di tè verde sia associato a migliori livelli di colesterolo, ridotti markers infiammatori, minor rischio d’insorgenza di cardiopatie, aumentata densità ossea, rischio inferiore di patologie tumorali e migliori funzioni cognitive. Purtroppo tutto ciò è stato visto a livello osservazionale e, così com

Diete "Senza Glutine" fai da te, ecco una spiacevole conseguenza

Tra le mode alimentari del momento, una delle più diffuse è sicuramente quella del “senza glutine”, caratterizzata dall’eliminazione autonoma, spesso senza una reale motivazione, di cereali complessi contenenti questa famiglia di proteine. Avrete sicuramente notato come ormai i prodotti senza glutine siano diffusi ovunque, anche nei piccoli supermercati, con reparti creati appositamente. In realtà gli alimenti senza glutine sono di fondamentale importanza per tutti coloro che sono affetti da celiachia, una patologia autoimmune nella quale il glutine è in grado di danneggiare la parete intestinale e un’alimentazione priva di questa proteina è l’unico trattamento esistente al riguardo. In una

Deficit di magnesio? Ecco 10 alimenti dove puoi trovarlo in grandi quantità

Il magnesio, così come il ferro, lo zinco e il calcio, rappresenta uno dei minerali più importanti e, oltre ad essere coinvolto in più di 300 reazioni biochimiche nel nostro organismo, è fondamentale per la corretta funzionalità del Sistema Immunitario, del Sistema Nervoso e svolge un ruolo imprescindibile nel mantenere in salute le ossa e il sistema cardiovascolare. Detto ciò, è chiaro come un deficit di questo minerale abbia diversi risvolti negativi sulla salute..tuttavia è raro che si riscontri una reale mancanza di magnesio nell’organismo, grazie anche al lavoro di riassorbimento a livello renale che ne limitano, in situazioni di emergenza, l’escrezione attraverso le urine. Nonostante c

Le proprietà dello yogurt greco, ottimo probiotico e non solo...

Lo yogurt è un alimento dalle ottime qualità nutrizionali e, come dimostrano varie evidenze scientifiche, il suo consumo regolare può contribuire a rafforzare le difese immunitarie, a ridurre i livelli di colesterolo e a normalizzare i livelli glicemici. Nei supermercati di oggi, grazie alle grandi distribuzioni e alla globalizzazione, sono presenti tantissime varietà di yogurt, molte delle quali sono tutt’altro che l’alimento naturale derivato dalla semplice fermentazione del latte, contenendo, il più delle volte, quantità esorbitanti di zuccheri aggiunti, coloranti, additivi, annullandone totalmente i potenziali benefici. Una delle varietà di yogurt che si sta pian piano diffondendo sempre

Il potere della sana alimentazione contro i sintomi della depressione

Sono sempre di più le evidenze scientifiche che sottolineano come la qualità di un regime alimentare possa influenzare positivamente o negativamente le persone affette da depressione, un vero e proprio disturbo dell'umore che secondo la World Health Organization è una delle cause di numerose patologie oggi maggiormente diffuse nei Paesi industrializzati. In particolare è stato visto come un’alimentazione ricca di verdura, legumi, cereali integrali e pesce possa apportare benefici a tale condizione e come , al contrario, il consumo di cibi processati e di alimenti zuccherati abbia effetti decisamente negativi peggiorandone i sintomi. Per saperne di più su quali alimenti aiutano a combattere l

Mangi troppo poco? Ecco 4 rischi associati ad un'eccessiva restrizione calorica fai da te

Nell’era delle diete lampo e del dimagrimento fai da te sono in molti che purtroppo tentano di perdere quei kg in eccesso in pochissimo tempo, eliminando interi gruppi alimentari o restringendo in maniera drastica l’introito calorico. Ho scritto più volte riguardo agli effetti negativi associati ad una restrizione calorica. È necessario ricordare che l’organismo ha bisogno di uno specifico quantitativo di energia per soddisfare le proprie esigenze vitali. A tal proposito il metabolismo basale rappresenta proprio quella quantità minima di energia in grado di soddisfare le funzioni vitali dell’organismo a riposo e dipende dal genere, dall’età, dalla composizione corporea e può variare da orga

Proprietà del Cardamomo, qualche motivo in più per consumare questa spezia

Il consumo di cardamomo, tipica spezia della cucina indiana, non è molto diffuso sulle nostre tavole, eppure nasconde in sé diverse proprietà benefiche, come dimostrano vari studi presenti in letteratura scientifica. Questa spezia appartiene alla stessa famiglia dello zenzero, esiste in tre varietà differenti, nero, bianco e rosso, e, ahimè, è tra le quelle economicamente più care in circolazione, insieme a vaniglia e zafferano. Antibatterico naturale Oltre ad essere un ottimo rimedio per chi soffre di alitosi, masticare dei piccoli semi di cardamomo potrebbe essere utile nel prevenire e nel contrastare delle fastidiose carie, grazie alla presenza di cineolo, un composto dall’attività batte

Daniele Basta Nutrizionista Cosenza

Seguimi su Facebook

  • Facebook Social Icon

SCRIVIMI

IMPORTANTE

Questo blog nasce con l'obiettivo di divulgare l'informazione  scientifica sul mondo dell'alimentazione. Scrivo questi articoli nel mio tempo libero per passione, sempre dopo uno studio minuzioso e un'attenta revisione della letteratura scientifica, ragion per cui è necessario citarne la fonte se dovessero essere riportati su altri siti o su altri blog. 

REGISTRATI GRATIS

Testimonianze

TAG

Archivio

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it