Crampi mestruali dolorosi? Ecco l'efficacia dello zenzero

Lo zenzero, conosciuto scientificamente come Zingiber officinale, è noto per le sue proprietà antinfiammatorie tant’è che, come ho sottolineato più volte, vari lavori presenti in letteratura evidenziano come questa radice possa rivelarsi efficace nei confronti di nausea, mal di testa, epilessia. In uno studio del 90’ era stato evidenziato come addirittura 500 mg di zenzero diluiti in un semplice bicchiere d’acqua riuscivano a migliorare i sintomi associati ad emicrania con aura nei 30 minuti successivi senza causare effetti collaterali, spesso frequenti nei farmaci antinfiammatori. Per saperne di più riguardo agli effetti dello zenezero nei confronti del mal di testa clicca qui. Ma sarà ques

Asparagi, ecco i potenziali benefici alla salute

Durante questa stagione è possibile trarre beneficio dal consumo di asparagi. Queste verdure fanno parte dei 20 alimenti con il più alto ANDI score ( ovvero Aggregate Nutrient Density Index), che mette in relazione la presenza di vitamine, minerali e fitonutrienti con il contenuto calorico dell'alimento: ciò significa che gli asparagi rappresentano un alimento ricco di vitamine, minerali e fitonutrienti al costo di pochissime calorie, Infatti, 100 grammi di asparagi crudi contengono circa 27 calorie, 5 grammi di carboidrati, 3 grammi di fibre, 3 grammi di proteine e 0 grammi di grassi e in più Vitamina A, K, C ed E, ferro e potassio. Nello stesso tempo questo particolare alimento vegetale è

Glicemia alta? Questa spezia può aiutarti a contrastarla

Il diabete di tipo 2 è una delle patologie croniche maggiormente diffuse nel nostro Paese, caratterizzata da insulino-resistenza e livelli elevati di glicemia nel sangue. Tra i fattori di rischio principali di questa patologia ricordo familiarità, sovrappeso e obesità, vita sedentaria e in tutto ciò la CORRETTA ALIMENTAZIONE, l'attività fisica regolare e lo stile di vita svolgono un ruolo cruciale, trattandosi dei famosi 'fattori modificabili'. In linea generale, per quanto riguarda l'alimentazione, è strettamente necessario limitare il consumo di ALIMENTI PROCESSATI ed estremamente sintetici, che oltre ad essere poveri nutrizionalmente (poche vitamine, minerali e antiossidanti), sono ricch

Perché sei vegano o vegetariano e non riesci a dimagrire?

Nonostante studi epidemiologici abbiano evidenziato negli ultimi anni come i soggetti vegani e quelli vegetariani tendano ad avere un indice di massa corporea inferiore rispetto ai cosiddetti mangiatori di carne, accade qualche volta che difficilmente si riesca a perdere peso pur seguendo un’alimentazione del tutto priva di alimenti di origine animale. Molti soggetti vegani e vegetariani ( e a tal proposito ho avuto anche qualche esperienza con vari pazienti) risultano in sovrappeso o sono addirittura obesi, pur non mangiando nessun tipo di carne. Alla base di tutto questo possono esserci varie motivazioni, abitudini alimentari scorrette, sedentarietà, ecc.. e non sempre è facile rilevare i

Dimagrire: contare o non contare le calorie?

Sono in molti a credere ancora che per perdere peso l'unica cosa che conti sia il numero di calorie giornaliere; altre invece pensano che questo sia completamente inutile e irrilevante e altri ancora credono che per dimagrire più in fretta non importino le calorie, bensì le tipologie di alimenti a tavola. In questo caso, come in molti altri sia nel campo della nutrizione che in molti aspetti della vita stessa, la verità in un certo qual modo risiede nel mezzo di queste situazioni; sicuramente non avevano torto gli antichi come Aristotele nell'affermare 'in medio stat virtus' oppure Orazio nelle Satire 'est modus in rebus'. Consumare determinate tipologie di alimenti può favorire la perdita

Livelli insufficienti di zinco: quali sono le migliori fonti alimentari?

Lo zinco è un minerale fondamentale per numerosi processi biologici nell’organismo, a partire dalle singole cellule fino al corretto funzionamento di organi e sistemi. In effetti è stato visto come questo minerale sia indispensabile nel metabolismo cellulare, in una corretta funzionalità del sistema immunitario, nei processi di coagulazione, nella fertilità. Nonostante lo zinco sia contenuto in tantissimi alimenti, in diversi casi è possibile non raggiungerne livelli sufficienti, come ad esempio può avvenire in soggetti con disturbi gastrointestinali, caratterizzati da un assorbimento deficitario dei micronutrienti, o in coloro che, come ormai diffuso nel "fai da te", vanno incontro a diet

Il segreto dell'attività antitumorale nascosta nei broccoli

Sono anni ormai che si parla delle proprietà antitumorali delle verdure crucifere, come broccoli, cavoli e cavolfiori. Questi particolari alimenti vegetali, oltre ad essere ricchissimi di fibre, vitamine e minerali, contengono particolari fitonutrienti dalle potenti attività antiossidanti, tra cui sicuramente il sulforafano rappresenta il composto che esplica le maggiori proprietà antiossidanti e antitumorali. Studi epidemiologici in passato hanno evidenziato come un maggiore consumo di verdure crucifere sia associato ad un minor rischio d’insorgenza di patologie tumorali come il carcinoma mammario e il tumore alla prostata. Studi in vivo e su colture cellulari hanno anche evidenziato come q

Eccessive quantità di questo additivo alimentare sono in grado di inibire l'assorbimento intesti

Nei supermercati moderni è sempre più difficile trovare prodotti alimentari privi di conservanti o additivi. Spesso questi composti vengono aggiunti, nei limiti consentiti dalle normative europee, al fine di migliorare la palatabilità e la consistenza del prodotto finale e per allungarne i tempi di conservazione. A tal proposito, sono tanti gli studi che da anni focalizzano le propria attenzione nel valutare il reale impatto sulla salute associato al consumo di composti del genere. Ad esempio, il biossido di titanio, è un composto che, oltre ad essere utilizzato come pigmento bianco nelle vernici, viene addizionato in alimenti di vario tipo, dalle semplici gomme da masticare fino ai prodotti

Ipertensione? Ecco perché dovresti ridurre urgentemente l'apporto di sale

L’ipertensione è una delle patologie croniche più diffuse e il primo monito a tutti coloro ai quali viene diagnosticata questa condizione è quello di ridurre drasticamente l’introito di sale. Tuttavia, come dimostrano recenti studi osservazionali, purtroppo tutto questo non viene esattamente preso alla lettera, anzi…come si evince da uno studio presentato recentemente alla conferenza internazionale dell’American College of Cardiology, dal 1999 al 2012 l’introduzione di sodio è aumentata del 145% nei soggetti ipertesi. In particolare è emerso come i pazienti affetti da ipertensione mediamente consumino al giorno 3,4 g di sodio al giorno, più del doppio delle quantità giornaliere raccomand

Bevi acqua a sufficienza? Ecco 4 segnali tipici di disidratazione

L’acqua rappresenta un elemento essenziale alla vita e addirittura costituisce circa il 60% dell’organismo umano. Per disidratazione si intende una condizione dettata da un apporto insufficiente di acqua nell’organismo e tutto ciò può avere conseguenze negative sulla propria salute, specie se prolungata nel tempo. Come dimostrano evidenze scientifiche, infatti, uno stato di disidratazione persistente può essere associato ad costipazione, riduzione della funzione immunitaria, cardiopatie, nefropatie, disturbi broncopolmonari e ad un maggiore rischio di infezioni a livello del tratto urinario. Innanzitutto è necessario comunque sottolineare che l’acqua viene espulsa dall’organismo attraverso

Perchè dovresti smetterla di guardare i cooking show televisivi

Viviamo nell’era dei cooking show. Basta fare del semplice zapping in tv e sicuramente in qualsiasi orario del giorno possiamo trovare con facilità una delle tante puntate di Masterchef di turno. Verosimilmente se da una parte, a causa dei ritmi frenetici della vita di oggi, ma anche spesso per della semplice pigrizia, si tende a mangiare fuori casa al ristorante o al fast food della zona, dall’altra c’è la tendenza, in aumento soprattutto da parte delle donne, a star seduti davanti la tv a guardare gli altri cucinare negli ormai diffusissimi cooking show. Non è sicuramente una novità che la sedentarietà, a partire dal semplice fatto di star seduti più tempo del dovuto sul divano a guardar

Dolce al cioccolato e cocco senza latte

Se siete alla ricerca di un dolce gustoso, con buone proprietà nutrizionali e che rappresenta soltanto un lontano parente delle merendine convenzionali, questa torta al cioccolato e cocco fa proprio al vostro caso. Semplice da preparare, buonissima e validissima dal punto di vista nutrizionale. Inoltre presenta bassissime quantità di lattosio, dunque da poter essere consumata anche da coloro che sono intolleranti a questo composto. ✔Il cocco oltre all'importante contenuto in fibre e in minerali (manganese, selenio, potassio e rame su tutti), è ricchissimo di trigliceridi a catena media, una tipologia di grassi buoni che, a differenza degli altri, viene utilizzata come fonte di energia istan

Allergia stagionale? Ecco l'effetto dei probiotici nel combatterne i sintomi tipici

Si avvicina sempre più la stagione delle allergie e sono sempre in moltissimi a soffrirne, incluso il sottoscritto. La rinite allergica spesso è associata a insonnia, ridotta produttività a lavoro, minore soglia di attenzione e molto spesso i convenzionali antistaminici utilizzati sono accompagnati da effetti indesiderati come la comune sonnolenza. In tutto ciò cosa c’entra lo yogurt e i probiotici in generale? Vari lavori presenti in letteratura hanno evidenziato come specifici ceppi di probiotici siano in grado di modulare la risposta immune nei confronti di reazioni allergiche. Ad esempio, in uno studio del 2014 è stato visto come in seguito alla supplementazione con capsule di Lactobaci

Daniele Basta Nutrizionista Cosenza

Seguimi su Facebook

  • Facebook Social Icon

SCRIVIMI

IMPORTANTE

Questo blog nasce con l'obiettivo di divulgare l'informazione  scientifica sul mondo dell'alimentazione. Scrivo questi articoli nel mio tempo libero per passione, sempre dopo uno studio minuzioso e un'attenta revisione della letteratura scientifica, ragion per cui è necessario citarne la fonte se dovessero essere riportati su altri siti o su altri blog. 

REGISTRATI GRATIS

Testimonianze

TAG

Archivio

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it