3 alimenti che possono favorire la produzione di latte materno

Sono tante le evidenze scientifiche che sottolineano i benefici associati all’allattamento naturale non solo per il neonato, ma anche per la madre stessa. Nonostante ciò, come dimostrano dati statistici negli ultimi anni si è ridotto drasticamente il numero di mamme che decidono di allattare in maniera naturale, ricorrendo spesso a formule artificiali, e, spesso, alla base di tale decisione risiede una insufficiente produzione di latte materno. In tutto ciò sono tanti i fattori che possono influire come obesità, stress o condizioni fisiopatologiche particolari. Tuttavia, esistono alimenti, erbe e spezie, dalle proprietà galattogene, ovvero il cui consumo sembra promuovere una maggiore prod

Ecco perché le adolescenti dovrebbero prestare più attenzione al consumo di bevande zuccherate

Il consumo eccessivo e regolare di bevande zuccherate, incrementato notevolmente nell’ultimo ventennio, come dimostrano varie evidenze scientifiche, è uno dei maggiori responsabili degli elevatissimi tassi di sovrappeso, obesità e delle più comuni patologie croniche moderne della società occidentale, come cardiopatie, ipertensione e diabete di tipo 2. Queste bevande, come succhi di frutta, bevande dolci gassate, energy drink, sport drink, sono caratterizzate da quantità esorbitanti di zuccheri aggiunti e si presentano poveri di fibre e di micronutrienti. Nella nostra società, durante i pasti della giornata, hanno la cattiva abitudine di sostituire completamente l’acqua con questa tipologie d

Con la pancia ma in salute? Non proprio, il rischio di infarto è comunque aumentato

È ormai abbastanza risaputo come il sovrappeso e l’obesità siano associati ad un aumentato rischio di patologie croniche, tra cui le patologie cardiovascolari. La massa grassa aumentata nell’organismo non è un fattore puramente anestetico, ma svolge un ruolo pro-infiammatorio, caratterizzando nell’organismo cambiamenti metabolici, come aumento della pressione sanguigna, alterazione del profilo lipidico con ipercolesterolemia, iperglicemia e insulino-resistenza. Un tempo le persone che apparivano in sovrappeso o obese, ma mancavano di tutte queste modificazioni metaboliche erano state definite come soggetti “metabolicamente in salute”, proprio perché erano in sovrappeso o obesi, ma non presen

La frutta può far aumentare di peso o può aiutare a dimagrire?

La frutta, nella sua grande varietà, rappresenta un alimento dall’elevato valore nutrizionale, caratterizzata dalla presenza di fibre, minerali, vitamine e di preziosi antiossidanti al costo di relativamente poche calorie. Nello stesso tempo, presenta all’interno quantità variabili di zuccheri semplici, in genere a seconda del grado di maturazione, e proprio per questo motivo molti, per paura di aumentare di peso, tendono a limitarla o ad eliminarla totalmente dalla propria alimentazione. Ma tutto questo è una mossa esatta da un punto di vista nutrizionale? L’OMS consiglia di consumare almeno 2-3 porzioni di frutta al giorno proprio per garantire all’organismo il corretto apporto di vitami

Quando il cibo sano diventa un'ossessione

L'ortoressia, dal greco "orthos" che significa giusto, corretto e "orexis", che significa invece appetito, è un disordine alimentare che pian piano si sta diffondendo sempre di più tra le popolazioni dei paesi industralizzati. Tale disturbo del comportamento alimentare consiste nell'essere ossessionati da un'alimentazione estremamente salutare e perfezionista, con continui pensieri sulla ricerca e sulla selezione eccessivamente accurata di cibi considerati sani, scartando tutto ciò che si considera 'dannoso alla salute', coinvolgendo in tutto ciò anche i metodi di preparazione e di conservazione degli alimenti nella vita abitudinaria. Sarà per le sempre più crescenti patologie metaboliche, c

Cocktail alcolico sulla spiaggia sotto il sole? Forse è meglio di no

Siamo in piena estate, con tanto sole e direi anche abbastanza caldo sulle nostre spiagge. Il miglior modo per combattere le alte temperature è attraverso frutta, verdura o semplicemente dell’acqua, che spesso, erroneamente, viene sostituita con bevande zuccherate, succhi di frutta o bevande alcoliche. È abbastanza diffuso, soprattutto tra i giovani, consumare cocktail o bevande alcoliche di ogni tipo sulla spiaggia, con il caldo e sotto il sole….una scelta non proprio ottimale. In effetti, come dimostrano vari lavori, il consumo di bevande alcoliche potrebbe rivelarsi deleterio in situazioni del genere, non solo aggravando una potenziale disidratazione, ma nel contempo aumentando il risch

Prodotti biologici, conviene preferirli a quelli convenzionali?

È inutile nascondere ormai come il mondo della nutrizione se da una parte è in continua evoluzione grazie all’ingente ricerca scientifica con risvolti positivi sulla salute, dall’altra è oggetto di un immenso business, basti pensare agli esperti nel mondo dell’alimentazione improvvisati, al mercato degli integratori oppure a quello dei prodotti biologici. Proprio per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, il mercato dei prodotti biologici negli ultimi anni è in forte ascesa come dimostrano le statistiche anche perché molti consumatori tendono, spesso, a scegliere prodotti del genere in quanto li associano a migliori risvolti sull’ambiente e sulla propria salute. Ma esistono evidenze scientifi

Daniele Basta Nutrizionista Cosenza

Seguimi su Facebook

  • Facebook Social Icon

SCRIVIMI

IMPORTANTE

Questo blog nasce con l'obiettivo di divulgare l'informazione  scientifica sul mondo dell'alimentazione. Scrivo questi articoli nel mio tempo libero per passione, sempre dopo uno studio minuzioso e un'attenta revisione della letteratura scientifica, ragion per cui è necessario citarne la fonte se dovessero essere riportati su altri siti o su altri blog. 

REGISTRATI GRATIS

Testimonianze

TAG

Archivio

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it