Il falso mito dei test sulle intolleranze alimentari

Oggi accade sempre più spesso che molti attribuiscono il proprio sovrappeso o la presenza di disturbi gastrointestinali alla presenza di un intolleranza e corrono immediatamente verso il primo laboratorio di analisi o in farmacia per eseguire uno dei tanti test proposti sulle intolleranze alimentari, per poi escludere interi gruppi di alimenti risultati “intolleranti”, pensando in questo modo di risolvere la situazione. Purtroppo non funziona così. Non esiste alcuna prova scientifica di evidenza sufficiente che validi test sulle intolleranze alimentari. Il mercato di questi test si aggira oggi intorno ai 6 milioni di euro e, come evidenziato dalle autorità scientifiche internazionali, come

Esistono benefici alla salute associati al consumo di bevande energetiche?

Sin dalla loro introduzione sul mercato negli anni 60’, oggi gli energy drink rappresentano bevande sempre più diffuse, soprattutto tra i giovani e gli adulti. Ne esistono più di 200 varietà in vendita, anche se sono poche le marche che dominano il mercato mondiale, il cui valore è superiore a 40 bilioni di dollari, numeri veramente enormi. Alla luce di questo enorme consumo è importante indagare sui potenziali effetti negativi associati al consumo di queste bevande, che spesso reclamizzano una maggiore concentrazione e una maggiore responsività fisica. Tra le infinite bevande energetiche presenti sul mercato, la Red Bull è quella maggiormente studiata. In un lavoro del 2014 pubblicato su

Quante proteine occorrono per stimolare la sintesi proteica muscolare?

Da sempre uno dei grandi quesiti in ambito sportivo riguarda proprio il quantitativo proteico da introdurre in ottica di aumento di massa muscolare. Partiamo dal presupposto che una sufficiente introduzione di proteine è fondamentale non solo per il mantenimento della massa muscolare, ma anche per il corretto svolgimento di numerose funzioni dell’organismo, dalle quelle immunitarie a quelle ormonali ecc.. Le proteine sono composte da 20 amminoacidi, di cui 11 sono essenziali. Vengono chiamati essenziali proprio perché l’organismo umano non è in grado di sintetizzarli e devono essere introdotti unicamente attraverso la dieta. Le proteine vengono digerite a livello gastrico, e gli amminoacid

Muffin salutari alle carote e mandorle

Questi muffin alle carote e alle mandorle sono un’ottima alternativa salutare ai convenzionali dolci sul mercato ricchi di zuccheri, di farine processati e soprattutto poveri da un punto di vista nutrizionale. E' abbastanza risaputo come le carote siano una delle migliori fonti di beta-carotene, un potente composto antiossidante che, come evidenziano diversi studi, è associato a minor rischio d'insorgenza di differenti tipi di tumore, tra cui quello alla mammella e quello alla prostata. Tra la frutta secca, le mandorle sono caratterizzate dalla presenza di acidi grassi mono e polinsaturi, da vitamina E, proteine, fibre, minerali e da fitosteroli, interessanti composti dall’effetto ipocoleste

Frutta e diabete di tipo 2, è giusto limitarne il consumo?

Il diabete di tipo 2 è una delle patologie croniche più diffuse nel mondo e colpisce oggi circa 350 milioni di persone. In tutto ciò un corretto approccio nutrizionale è fondamentale non solo ai fini di prevenzione, ma soprattutto ai fini terapeutici durante il trattamento di questa condizione. Tra i fattori di rischio principali di questa patologia ricordo familiarità, sovrappeso e obesità, vita sedentaria e soprattutto insulino-resistenza e in tutto ciò la corretta alimentazione, l'attività fisica regolare e lo stile di vita svolgono un ruolo cruciale, trattandosi dei famosi 'fattori modificabili'. Per quanto riguarda l'alimentazione è strettamente necessario limitare il consumo di aliment

Infezione da Helicobacter pylori e alimentazione, puoi trattarla naturalmente?

L’infezione da Helicobacter pylori è abbastanza comune, basti pensare che l’80% della popolazione mondiale risulta positiva a questo batterio, diffuso soprattutto nei Paesi con elevata densità di popolazione. L’infezione da H. pylori, sebbene in molti casi possa decorrere in maniera asintomatica, è associata ad un maggior rischio di altre condizioni patologiche come gastrite, ulcera gastrica, tumore gastrico e linfoma associato alla mucosa gastrica. In effetti, secondo la World Health Organization questo batterio è considerato “Cancerogeno di Classe I” nei confronti dell’uomo. Si tratta di un batterio che riesce a sopravvivere all’ambiente acido dello stomaco utilizzando un particolare enzi

Daniele Basta Nutrizionista Cosenza

Seguimi su Facebook

  • Facebook Social Icon

SCRIVIMI

IMPORTANTE

Questo blog nasce con l'obiettivo di divulgare l'informazione  scientifica sul mondo dell'alimentazione. Scrivo questi articoli nel mio tempo libero per passione, sempre dopo uno studio minuzioso e un'attenta revisione della letteratura scientifica, ragion per cui è necessario citarne la fonte se dovessero essere riportati su altri siti o su altri blog. 

REGISTRATI GRATIS

Testimonianze

TAG

Archivio

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it