Il ruolo dell'alimentazione nella psoriasi

La psoriasi è una patologia autoimmune che colpisce circa 6,7 milioni di adulti di età compresa tra 15 e 35 anni, e che può manifestarsi in vari periodi della vita, specie durante quelli più stressanti. Così come in altre condizioni patologiche, anche nella psoriasi l’alimentazione da una parte può svolgere un ruolo protettivo e dall’altra può avere effetti negativi peggiorando tale condizione. Si tratta di una patologia autoimmune, caratterizzata da un’iperattività del sistema immunitario che attacca i tessuti sani dell’organismo. In particolare nella psoriasi, vengono colpite le cellule della cute con la formazione di chiazze ispessite e arrossate, fastidiose e talvolta molto dolorose, spe

Eccesso di sale e associazione tra intestino, immunità alterata e ictus

Tra le caratteristiche principali dell’alimentazione scorretta moderna, tipica della nostra società, emerge il consumo eccessivo di sodio, non solo attraverso l’utilizzo del convenzionale sale da cucina, ma soprattutto mediante il consumo di cibi processati come merendine, prodotti conservati, carne processata, formaggi. Pensate che il contenuto di sodio negli alimenti processati può essere presente in quantità 100 volte maggiori rispetto a pasti simili fatti in casa. L’eccessivo consumo di sodio è un noto fattore di rischio di ipertensione, una delle condizioni croniche maggiormente diffuse nel mondo occidentale. Tuttavia, da vari studi negli ultimi anni è emerso come un introito eccessivo

Piastrinopenia, quali alimenti possono aiutare nell'aumento delle piastrine?

Le piastrine sono piccole cellule anucleate prodotte nel midollo osseo, importanti nei processi di coagulazione del sangue. In condizioni normali, due terzi delle piastrine totali circolano nel sangue, mentre un terzo è depositato all’interno della milza. La piastrinopenia, condizione caratterizzata da una conta di piastrine circolanti inferiore a 150.000 unità per mm cubo di sangue, può essere dovuta a tre cause principali: Produzione inefficace da parte del midollo osseo Aumentata distruzione delle piastrine Aumentato deposito di piastrine a livello della milza Alla base di questa condizione possono essere presenti trattamenti farmacologici (soprattutto chemioterapici), infezioni, forme

Daniele Basta Nutrizionista Cosenza

Seguimi su Facebook

  • Facebook Social Icon

SCRIVIMI

IMPORTANTE

Questo blog nasce con l'obiettivo di divulgare l'informazione  scientifica sul mondo dell'alimentazione. Scrivo questi articoli nel mio tempo libero per passione, sempre dopo uno studio minuzioso e un'attenta revisione della letteratura scientifica, ragion per cui è necessario citarne la fonte se dovessero essere riportati su altri siti o su altri blog. 

REGISTRATI GRATIS

Testimonianze

TAG

Archivio

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it