Carcinoma mammario, non è consigliabile assumere integratori di antiossidanti durante la chemioterap

Il carcinoma mammario è il tumore più diffuso nella popolazione femminile. Evidenze scientifiche dimostrano come rispetto ai soggetti affetti da altri tumori, quelli con il carcinoma mammario sembrano maggiormente attratti dalla medicina alternativa e tendono a fare uso autonomamente di integratori vitamine, minerali e antiossidanti. Spesso sono scelte veicolate da fonti di disinformazione che purtroppo dilagano sul web e sui social media e che non sono supportate da evidenze scientifiche. Secondo i risultati di un recentissimo studio osservazionale, pubblicato su JAMA oncology, condotto su circa 2 milioni di pazienti oncologici, coloro che fanno uso della medicina alternativa tendono a ri

Cappuccino o caffè macchiato? Gli effetti dell'aggiunta di latte sulla qualità antiossidante del

Non è errato affermare come il caffè sia una delle migliori fonti di antiossidanti della dieta occidentale. Varie evidenze scientifiche dimostrano consumo regolare di questa bevanda sia associato ad un minor rischio di mortalità e alla base di tale associazione svolge un ruolo fondamentale proprio l’elevato contenuto in antiossidanti. Molti studi hanno rivelato come il consumo regolare di questa bevanda possa avere effetti positivi nei confronti di molte condizioni croniche moderne, tra cui cardiopatie, epatopatie, diabete di tipo 2, tumore al colon, depressione e patologie neurodegenerative. Tutto questo perché il caffè, oltre al contenuto di potassio e caffeina, presenta numerosi composti

Quantità elevate di proteine animali e gli effetti sull'ormone dello stress e sul testosterone

L’alimentazione in gravidanze è un fattore in grado di influire sullo sviluppo fetale e, nella vita adulta, sul rischio di patologie croniche non comunicabili, associate ad un eccesso di massa grassa. In particolare, per quanto riguarda l’apporto proteico nelle donne in gravidanza, è stato visto come sia regimi alimentari a basso contenuto di proteine che quelli ad alto contenuto di proteine, specie di origine animali, sono associati ad effetti negativi nei confronti del nascituro. In un lavoro di più di 40 anni fa pubblicato su Pediatrics fu valutata l’importanza della quantità e della qualità dell’apporto proteico su donne in gravidanza della comunità di Harlem (New York). Le donne furono

Daniele Basta Nutrizionista Cosenza

Seguimi su Facebook

  • Facebook Social Icon

SCRIVIMI

IMPORTANTE

Questo blog nasce con l'obiettivo di divulgare l'informazione  scientifica sul mondo dell'alimentazione. Scrivo questi articoli nel mio tempo libero per passione, sempre dopo uno studio minuzioso e un'attenta revisione della letteratura scientifica, ragion per cui è necessario citarne la fonte se dovessero essere riportati su altri siti o su altri blog. 

REGISTRATI GRATIS

Testimonianze

TAG

Archivio

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it