7 alimenti che aiutano a contrastare e a regolarizzare la glicemia alta

Il diabete di tipo 2 è una delle condizioni croniche più diffuse nell’era moderna e colpisce 422 milioni di persone nel mondo. Negli ultimi anni si sta diffondendo anche tra i giovani a causa di sovrappeso e obesità. Il trattamento prevede l’utilizzo di farmaci nel ridurre i livelli glicemici e nel ridurre i rischi cardiovascolari associati a questa condizione, tuttavia l’aspettativa di vita rimane ridotta. In tutto ciò, attività fisica regolare e un corretto regime alimentare sono fattori cruciali al fine di contrastare e prevenire questa condizione cronica regolarizzando i livelli glicemici. Proprio riguardo al fattore alimentare se da una parte è ormai risaputo come alimenti processati r

"Mangio poco e ingrasso", la verità dietro questa affermazione

Nell’epoca del sovrappeso e dell’obesità sono in tanti che tentano di perdere peso, alcuni affidandosi a professionisti, altri praticando il fai da te o seguendo le mode alimentari del momento, sperando di rimuovere quei kg in eccesso il più velocemente possibile. Vi sarà sicuramente capitato di assistere a persone che si lamentano sul fatto di non riuscire a perdere peso, anzi di aumentarlo, pur mangiando (A detta loro) “pochissimo”. Allora è da li che iniziano a documentarsi su internet per poi trovare un mondo di spiegazioni come metabolismo lento, blocco ormonale, conta errata delle calorie, ecc.. Si può realmente aumentare di peso mangiando troppo poco o quasi per nulla? La risposta

Passano gli anni e si tende ad ingrassare, uno dei motivi si nasconde nel tessuto adiposo

L’obesità oggi rappresenta una vera e propria pandemia ed è ormai ben noto in letteratura scientifica il ruolo metabolico proinfiammatorio della massa grassa viscerale in eccesso nell’aumentare il rischio di condizioni croniche come cardiopatie, diabete, patologie neurodegenerative, tumori. Oltre alla genetica, all’età e al genere, esistono fattori modificabili come alimentazione scorretta, sedentarietà e stile di vita non salutare che influiscono negativamente sull’aumento di peso negli anni. Ma non è tutto, molte persone si rendono conto di aumentare di peso negli anni senza variare di molto il proprio regime alimentare e senza variare i livelli di attività fisica giornalieri. Nell’aumento

Lo zucchero di canna è più salutare dello zucchero bianco?

Nonostante siano prodotti dalla stessa fonte, ovvero dalla canna da zucchero e dalla barbabietola da zucchero, è un pensiero ancora molto comune oggi quello di ritenere lo zucchero di canna più salutare e naturale rispetto allo zucchero bianco convenzionale. Lo zucchero di canna, rispetto a quello convenzionale, si presenta di un colore bruno per la presenza di melassa, una sorta di sciroppo concentrato contenente tracce di vitamine e minerali. Lo zucchero bianco viene raffinato e lavorato ulteriormente per rimuovere completamente la melassa. Lo zucchero di canna grezzo rispetto a quello di canna convenzionale contiene naturalmente melassa, mentre in quello di canna convenzionale la melassa

6 consigli utili per tornare in forma dopo l'estate

Terminate le vacanze estive, durante le quali generalmente si tende ad eccedere ogni tanto a tavola e a ridurre drasticamente i livelli di attività fisica, è giusto tornare a regolarizzarsi, armati sempre di tanta buona volontà e buoni propositi, e a condurre un'alimentazione equilibrata, specie se l'ago della bilancia non sta proprio dalla nostra parte. Premesso che bisognerebbe prestare attenzione alla propria alimentazione e al proprio stile di vita durante l'intero arco dell'anno e non soltanto per brevi periodi in seguito alle festività, ecco schematizzate delle semplici regole o comportamenti che potrebbero essere d'aiuto per tornare a regolarizzarsi e a tornare in forma dopo le feste.

Daniele Basta Nutrizionista Cosenza

Seguimi su Facebook

  • Facebook Social Icon

SCRIVIMI

IMPORTANTE

Questo blog nasce con l'obiettivo di divulgare l'informazione  scientifica sul mondo dell'alimentazione. Scrivo questi articoli nel mio tempo libero per passione, sempre dopo uno studio minuzioso e un'attenta revisione della letteratura scientifica, ragion per cui è necessario citarne la fonte se dovessero essere riportati su altri siti o su altri blog. 

REGISTRATI GRATIS

Testimonianze

TAG

Archivio

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it