5 potenziali cause alimentari di gonfiore addominale (La n°5 è tra le più sottovalutate)

April 26, 2016

Il gonfiore è uno dei più comuni sintomi avvertiti, circa 1 persona su 5 ne soffre, che sebbene possa manifestarsi in presenza di disturbi gastrointestinali e stati fisiopatologici complessi, molto spesso può essere causato da determinati cibi nella propria alimentazione. 
 

 1. Legumi

Tra i legumi, ad esempio, fagioli e lenticchie, nonostante offrano numerosi benefici alla salute, oltre all'elevato contenuto in fibre, presentano antinutrienti, tra cui acido fitico e lectine, e zuccheri fermentabili a catena corta (FODMAP- fermentable oligo-, di- mono-saccharides e polyols), capaci spesso di sfuggire alla digestione ed essere fermentati a livello del colon dalla flora batterica intestinale con conseguente produzione di gas. Tuttavia, tenendo a mollo, cuocendo più a lungo e passando i fagioli si possono limitare notevolmente tali effetti. Rispetto ai fagioli tradizionali, la quinoa, e i fagioli neri sembrano essere più digeribili una volta tenuti a mollo, mentre per quanto riguarda le lenticchie, sarebbe meglio preferire quelle più chiare. 
 

2. Bevande Gassate

Le bevande gassate sono un altro fattore alimentare tipico associato alla manifestazione del gonfiore addominale, soprattutto a causa della presenza di anidride carbonica, che in quantità eccessive talvolta rimane 'intrappolata' nei vari tratti digestivi causando questa spiacevole sensazione. Tra le bevande gassate, la birra è una di quelle maggiormente implicate nel gonfiore addominale, sia per il contenuto di anidride carbonica che per quello di composti fermentabili provenienti dal luppolo o dall'orzo. Ovviamente un buon bicchiere d'acqua non gassata è la migliore alternativa. 
 

3. Verdure Crucifere

Tra le verdure, quelle crucifere come broccoli, cavolfiore, cavoli ecc. , se da una parte presentano importanti proprietà salutari, dall'altra possono causare gonfiore in numerosi soggetti, anche per la presenza di zuccheri e polioli a catena corta, come nei legumi. Potenziali alternative sono da considerarsi spinaci, zucchine, lattuga ecc. . 
 

4. Mele

Tra i frutti maggiormente consumati, la mela è molto ricca in fibre e zuccheri a catena corta (FODMAP), ragion per cui può causare gonfiore, specie nei soggetti non abituati a consumarla. L'alternativa sarebbe cuocerla per limitarne gli effetti, oppure sostituirla con altra frutta come banane, agrumi, fragole. 
 

5. Gomme da masticare

Per chi soffre di gonfiore è consigliabile anche limitare il consumo di gomme da masticare o caramelle contenenti alcoli come xilitolo, sorbitolo e mannitolo, che spesso vengono utilizzati per rimpiazzare lo zucchero nella composizione di alimenti. Sembrerebbe invece che l'eritrolo venga digerito meglio rispetto ai precedenti. 
 

È importante tenere in considerazione come sia comunque necessario consultare il proprio medico per analizzare le potenziali cause del gonfiore addominale e quindi confrontarsi con il proprio nutrizionista di fiducia per effettuare le scelte alimentari migliori, non c'è ragione di eliminare alcuni alimenti senza che si sia manifestato effettivamente questo problema. 
 

FONTI:
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25339827/
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16143143
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20659225
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10479216

Please reload

SCRIVIMI

Post Recenti

Please reload

Può interessarti anche

Please reload

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it

 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon