Allergia stagionale? Ecco l'effetto dei probiotici nel combatterne i sintomi tipici


Si avvicina sempre più la stagione delle allergie e sono sempre in moltissimi a soffrirne, incluso il sottoscritto. La rinite allergica spesso è associata a insonnia, ridotta produttività a lavoro, minore soglia di attenzione e molto spesso i convenzionali antistaminici utilizzati sono accompagnati da effetti indesiderati come la comune sonnolenza.


In tutto ciò cosa c’entra lo yogurt e i probiotici in generale?


Vari lavori presenti in letteratura hanno evidenziato come specifici ceppi di probiotici siano in grado di modulare la risposta immune nei confronti di reazioni allergiche. Ad esempio, in uno studio del 2014 è stato visto come in seguito alla supplementazione con capsule di Lactobacillus paracasei miglioravano significativamente i sintomi associati alla rinite allergica e la qualità della vita in generale in pazienti affetti da questa diffusa condizione.

In un nuovo lavoro pubblicato sulla rivista American Journal of Clinical Nutrition e condotto da ricercatori della University of Florida su 173 soggetti affetti da tipiche allergie stagionali è emerso come una specifica combinazione di probiotici durante il periodo primaverile, tipico delle allergie, sia associata ad una riduzione significativi di rinite allergica.


I probiotici utilizzati in questo studio sono stati Lactobacillus gasseri KS-13, Bifidobacterium bifidum G9-I e il Bifidobacterium longum MM-2....non sono affatto ceppi casuali, in quanto in studi passati in vitro si sono rivelati efficaci nel promuovere la produzione da parte di linfociti T di sangue periferico di Interleuchina-10, una citochina importante nell’indurre tolleranza agli allergeni.

Lo studio è stato condotto durante l’intera stagione primaverile ed è stato visto come i partecipanti ai quali era stato somministrato il supplemento riportassero un significativo miglioramento della qualità della vita, rispetto agli altri.

Tra i meccanismi alla base di questa importante associazione è stato ipotizzato il ruolo condotto dai probiotici nell’incrementare la percentuale di cellule regolatorie T nell’organismo, migliorando la tolleranza cagli allergeni, con effetti positivi sui sintomi tipici di questa condizione.


In tutto ciò, la supplementazione con probiotici ha apportato notevoli miglioramenti alla funzionalità intestinale e non a caso nello studio sono stati registrati inferiori livelli di costipazione tra i soggetti che avevano consumato la miscela di batteri amici.


Dunque ancora una volta viene evidenziato l’importante ruolo svolto dal microbiota intestinale nei confronti della salute dell’organismo. Una supplementazione con probiotici può, come dimostra questo studio, rivelarsi importante nel contrastare i sintomi tipici di rinite allergica e tutto ciò potrebbe essere ancor più rilevante nei bambini, nei quali il sistema immunitario è ancora in fase di sviluppo.


Tra le migliori fonti di probiotici ricordo lo yogurt, ma prestate sempre attenzione a quello che acquistate, in quanto la maggior parte che è presente nei supermercati di oggi è ricco di zuccheri aggiunti e di conservanti. Per saperne di più al riguardo clicca qui.


Tuttavia è bene sottolineare che i meccanismi molecolari alla base di tale effetto non sono del tutto chiari e occorreranno sicuramente maggiori studi in futuro, ma nonostante tutto…uno yogurt al giorno non ha mai fatto male a nessuno.

Fonti:

http://ajcn.nutrition.org/content/105/3/758

SCRIVIMI

Può interessarti anche

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it