Dimagrire: contare o non contare le calorie?

March 21, 2017

Sono in molti a credere ancora che per perdere peso l'unica cosa che conti sia il numero di calorie giornaliere; altre invece pensano  che questo sia completamente inutile e irrilevante e altri ancora credono che per dimagrire più in fretta non importino le calorie, bensì le tipologie di alimenti a tavola. In questo caso, come in molti altri sia nel campo della nutrizione che in molti aspetti della vita stessa, la verità in un certo qual modo risiede nel mezzo di queste situazioni; sicuramente non avevano torto gli antichi come Aristotele nell'affermare 'in medio stat virtus' oppure Orazio nelle Satire 'est modus in rebus'. 


Consumare determinate tipologie di alimenti può favorire la perdita di peso, attraverso un maggiore effetto termogenico o promuovendo un maggiore senso di sazietà, fattore importante nel ridurre l’introduzione calorica. Ci sono addirittura casi in cui si perde moltissimo peso senza nemmeno mai contare una singola caloria.  

 

Le calorie non sono tutte uguali e 100 Kcal di zucchine non saranno mai equivalenti a 100 kcal di cornetto alla crema, nonostante il numero resti invariato.

 

I cibi processati vengono digeriti con molta facilità dall'organismo ed è molto più facile che le calorie contenute all'interno vengano depositate con molta più facilità. Il discorso è differente per gli alimenti più naturali, che "impegnano" l'organismo nei vari processi metabolici (da cui l'effetto termogenico) e contengono calorie che verranno assorbite e depositate con molta più difficoltà. 


Tuttavia, nonostante alcuni alimenti siano maggiormente 'predisponenti al dimagrimento' rispetto ad altri, le calorie contenute al loro interno sono cruciali per la perdita o l'aumento di peso. (tipici esempi sono la frutta secca o cioccolato fondente, ormai noti per i tantissimi benefici alla salute, ma se consumati in eccesso possono causare inevitabilmente aumento di peso, essendo molto calorici). Di certo tutto ciò non significa che bisogna vivere con la calcolatrice in mano per regolarsi sulle calorie da introdurre giornalmente al fine di perdere peso il più in fretta possibile. 


In tutto ciò l'evidenza scientifica maggiore è che, in un soggetto sano, in caso di dimagrimento SICURAMENTE si stanno spendendo energeticamente più calorie rispetto a quelle introdotte, questo è scientificamente indiscutibile. 


In conclusione, sarebbe bene informarsi, 'educarsi' nutrizionalmente per poter gestire con responsabilità la propria alimentazione. Sono totalmente da evitare le diete drastiche  “fai da te” o i programmi alimentari facilmente scaricati da internet che potrebbero risultare dannosi per la salute, nonostante l’illusione dei kg persi nel breve (spesso tristemente rimessi addosso, con gli interessi, una volta terminato il periodo di restrizione drastica), sarebbe un rischio totalmente evitabile...affidarsi ad un professionista invece sarebbe la scelta migliore in tutti i casi.

Please reload

SCRIVIMI

Post Recenti

Please reload

Può interessarti anche

Please reload

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it

 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon