Asparagi, ecco i potenziali benefici alla salute

March 29, 2017

Durante questa stagione è possibile trarre beneficio dal consumo di asparagi. Queste verdure fanno parte dei 20 alimenti con il più alto ANDI score ( ovvero Aggregate Nutrient Density Index), che mette in relazione la presenza di vitamine, minerali e fitonutrienti con il contenuto calorico dell'alimento: ciò significa che gli asparagi rappresentano un alimento ricco di vitamine, minerali e fitonutrienti al costo di pochissime calorie,

 

Infatti, 100 grammi di asparagi crudi contengono circa 27 calorie, 5 grammi di carboidrati, 3 grammi di fibre, 3 grammi di proteine e 0 grammi di grassi e in più Vitamina A, K, C ed E, ferro e potassio.

 

Nello stesso tempo questo particolare alimento vegetale è ricco di antiossidanti, tra cui quercitina e rutina che, come dimostrano varie evidenze scientifiche, sono in grado di esplicare potenti attività antinfiammatorie. 

 

Questo alimento è una delle migliori fonti naturali di folati , micronutrienti non solo dalle proprietà anticancerogene ( è stato visto che un deficit di folati è correlato ad un aumentato rischio di carcinoma mammario), ma che risultano estremamente importanti in gravidanza per garantire uno sviluppo fetale corretto ed evitare aborto spontaneo e difetti del tubo neurale.

 

Un recente studio ha inoltre sottolineato come, nella coppia, prima del concepimento sia importante l'assunzione di folati anche da parte del padre, in quanto un relativo deficit è stato associato ad un rischio aumentato del 30% di difetti alla nascita.

 

I folati contenuti negli asparagi, sono altresì importanti nel ridurre i livelli di omocisteina ematica, che quando in eccesso è associata ad un maggiore rischio di coronopatie.

 

La Vitamina K contenuta in questo alimento è importante nel rafforzare le ossa, favorendo un migliore assorbimento di calcio e combattendo patologie come l'osteoporosi, anche grazie alla presenza di ferro che migliora la forza e l'elasticità ossea e delle articolazioni.

 

La presenza di fibre negli asparagi è importante nel combattere la costipazione e prevenire l'insorgenza di tumore al colon.

Inoltre questo alimento contiene all'interno asparagina, un amminoacido noto per le sue proprietà diuretiche. Proprio per questo motivo gli asparagi si rivelano un ottimo alimento contro la ritenzione idrica e soprattutto, come dimostrano alcuni studi, contro l'ipertensione. 

Questo alimento è una delle migliori fonti di inulina, un composto simile alla fibra che non è digerito dal nostro organismo, ma viene metabolizzato a livello intestinale dalla microflora batterica, migliorando l'assorbimento dei nutrienti e le funzionalità digestive. 

 

È preferibile consumare gli asparagi il più presto possibile dopo la raccolta, meglio quindi se a Km 0, in quanto più passa il tempo e più perdono proprietà nutrizionali oltre che sapore. 
Sono stati registrati pochissimi casi di reazioni allergiche nei confronti di questo alimento, ma tra gli effetti indesiderati è da sottolineare l'odore tipico delle urine dopo il consumo, dovuto al metabolismo dell'acido asparaginico, ma senza conseguenze dannose sulla salute.

Fonti:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23647085

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24716185

Please reload

SCRIVIMI

Post Recenti

Please reload

Può interessarti anche

Please reload

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it

 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon