Yogurt e salute delle ossa, una potenziale arma contro l'osteoporosi

May 12, 2017

 

Lo yogurt rappresenta sicuramente un alimento con ottime proprietà nutrizionali, non solo grazie alla presenza di importanti micronutrienti tra cui calcio e Vitamina B12, ma soprattutto per la presenza della componente probiotica, importante nel rafforzare la microflora intestinale. Non a caso, vari studi hanno evidenziato nell’ultimo decennio come un consumo regolare di yogurt possa contribuire a rafforzare le difese immunitarie, a ridurre i livelli di colesterolo e a normalizzare i livelli glicemici.

Secondo un recente lavoro, il consumo regolare di yogurt potrebbe rivelarsi utile nel rafforzare le ossa e nel ridurre il rischio di osteoporosi in soggetti di età avanzata.

 

Questa condizione colpisce più di 200 milioni di persone in tutto il mondo, maggiormente le donne rispetto agli uomini, soprattutto gli anziani,  ed è caratterizzata da una riduzione della densità minerale ossea con aumentato rischio di fratture. Pensate che in Europa si spendono, a causa di fratture osteoporotiche, circa 650 milioni di euro ogni anno.

Sicuramente un’alimentazione adeguata rappresenta un fattore importante in chiave di prevenzione, soprattutto per quanto riguarda l’introito ottimale di micro e macro nutrienti coinvolti nel mantenimento della salute ossea come proteine, calcio, magnesio e vitamine del gruppo B.

 

Lo yogurt naturale, se consumato regolarmente, potrebbe essere sicuramente, proprio per la sua tipica composizione nutrizionale, uno degli alimenti chiave nel contrastare una condizione del genere.

 

In questo studio, il più grande lavoro osservazionale al riguardo, condotto dal Trinity College di Dublino, sono stati analizzati i dati relativi alla densità minerale ossea di 1.057 donne e di 763 uomini, mentre in altre 2.624 donne e in altri 1.290 uomini sono state misurate le funzionalità motorie mediante il test “Time up & go”. Questo test consiste nel calcolare il tempo che un soggetto impiega nell’alzarsi dalla sedia, camminare per tre metri, voltarsi e camminare nuovamente verso la sedia, per poi risedersi.

 

I risultati, pubblicati sulla rivista Osteoporosis International,  hanno evidenziato come le donne che consumavano yogurt regolarmente, oltre ad avere migliori funzionalità motorie, mostravano una densità minerale ossea maggiore del 3,1-3,9% rispetto a coloro che lo consumavano di rado.

Negli uomini, invece, è stato visto come il Trap5, un marcatore utilizzato nel valutare il numero di osteoclasti e i livelli di riassorbimento osseo, fosse minore del 9.5% in coloro che consumavano yogurt regolarmente.

 

Secondo le analisi statistiche, tenendo conto anche di fattori come BMI, attività fisica, introito di calcio e di vitamina D, è stato evidenziato come il consumo regolare di yogurt fosse associato nelle donne al 31% in meno del rischio di osteopenia e al 39% in meno del rischio di osteoporosi e negli uomini al 52% in meno di rischio di osteoporosi.

 

Nel contempo, è emerso come il supplemento di Vitamina D fosse associato alla riduzione del rischio sia negli uomini che nelle donne.

 

Nonostante ancora non siano del tutto chiari, sono stati vari i meccanismi ipotizzati alla base di tale associazione. Innanzitutto lo yogurt contiene buone quantità di calcio, vitamina B12 e di proteine di alto valore biologico, la cui introduzione adeguata in studi passati è stata correlata e meno rischi di fratture.  Inoltre, questo particolare alimento, contiene anche fermenti lattici vivi, fondamentali nel rafforzare la microflora batterica, che, da quanto emerso negli ultimi anni di ricerca scientifica, potrebbe svolgere un ruolo protettivo nei confronti dell’apparato muscolo-scheletrico durante l’invecchiamento.

 

Dunque, nonostante si tratti di risultati osservazionali,  vengono evidenziati i potenziali effetti benefici nei confronti di una diffusa condizione come l’osteoporosi da parte dello yogurt, un alimento con ottime proprietà nutrizionali, semplice ed economico, ma che spesso non viene introdotto in quantità sufficienti.  

 

Sottolineo come nei supermercati di oggi, grazie alle grandi distribuzioni e alla globalizzazione, sono presenti tantissime varietà di yogurt, molte delle quali sono tutt’altro che l’alimento naturale derivato dalla semplice fermentazione del latte, contenendo, il più delle volte, quantità esorbitanti di zuccheri aggiunti, coloranti, additivi, annullandone totalmente i potenziali benefici.

Fonte:

https://link.springer.com/article/10.1007%2Fs00198-017-4049-5

Please reload

SCRIVIMI

Post Recenti

Please reload

Può interessarti anche

Please reload

Dott. Daniele Basta

Biologo Nutrizionista Ph.D. Cosenza

© 2017 by Dott. Daniele Basta 

Email: nutrizione.danielebasta@gmail.com

 Sito web:www.nutrikalstudio.it

 

  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Instagram Social Icon